Chi siamo

Associazione culturale Accademia dello Spettacolo
Accademia dello Spettacolo è un associazione culturale senza fine di lucro che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nei settori istruzione, formazione e beneficenza, a favore di giovani svantaggiati in ragione di condizioni economiche, sociali o familiari, psichiche o fisiche. In particolare, essa svolge la propria attività a favore delle giovani generazioni per l’accoglienza, il sostegno morale, la formazione culturale e la valorizzazione delle doti e delle vocazioni artistiche dei singoli, come strumenti di un progetto educativo unitario idoneo al superamento del disagio giovanile.


La scuola formazione attore

Accademia dello Spettacolo si è impegnata a sostenere l’istruzione e la formazione alle arti sceniche di bambini, adolescenti e giovani creando la Scuola Formazione Attore, un centro di eccellenza che prepara artisti con un programma molto esigente, offrendo in Italia una preparazione di livello internazionale. I fondi raccolti sono destinati a rendere la formazione accessibile a molti giovani che, pur avendo talento e buona volontà, non hanno le possibilità economiche per accedere ad un servizio di questo genere.

Progetto educational
Non è sufficiente formare gli artisti, ma è necessario educare anche il pubblico: abbiamo voluto iniziare dalla scuola promuovendo la creazione di opere originali che vengono distribuite gratuitamente in DVD a oltre 30.000 Isituti sul territorio nazionale affinché gli insegnanti abbiano a disposizione strumenti per fare teatro a scuola con gli allievi. Visita la nostra sezione “Educational”.

No-profit
La situazione della formazione alle arti sceniche in Italia è sconfortante. Accademia dello Spettacolo porta avanti da anni una battaglia contro i luoghi dove si illudono i giovani insegnando il nulla, facendo credere loro di essere bravi, ma svuotando loro il portafogli o quello dei genitori. Il nostro è un progetto no-profit, costantemente in deficit perché le quote degli allievi non coprono neppure la metà delle spese.