Blog dello Spettacolo

21 Dic 2016

Laboratorio di Recitazione al Teatro Murialdo

Fabiana Gariglio, attrice torinese

Fabiana Gariglio, attrice torinese

Un teatro è un luogo dove si rappresentano spettacoli, certamente, ma è anche il luogo dove gli attori si incontrano per preparare i loro spettacoli. Spesso i gestori delle strutture teatrali si preoccupano solo della prima parte, creare cioè un calendario di spettacoli, la cosiddetta “stagione teatrale”.
Teatro Murialdo, senza rinunciare ad offrire i suoi spazi ai vari gruppi ed enti interessati, quest’anno ha scelto di promuovere un Laboratorio di Recitazione finalizzato a creare una compagnia stabile.

Nella gestione e nell’organizzazione è stata chiesta la collaborazione di Accademia dello Spettacolo che garantisce, pur negli obiettivi “amatoriali” del progetto, un alto livello dell’offerta formativa.

Il laboratorio viene affidato all’attrice e regista torinese Fabiana Gariglio, che vanta un’esperienza trentennale. I contatti e le collaborazioni in essere consentono ad Accademia dello Spettacolo di coinvolgere, nel corso dell’anno, anche altri artisti come Francesco Benedetto, Sergio Troiano, Franco Abba, Fabio Rossini e Diego Casale.

Scambiamo alcune parole direttamente con Fabiana.

Che differenza c’è, secondo te, tra teatro amatoriale e teatro professionale?
Il teatro amatoriale serve alla crescita personale, quello professionale a diventare futuri lavoratori del mondo dello spettacolo. É possibile certamente scoprire talenti tra gli amatori, ma l’impegno richiesto ad un aspirante attore di professione è molto superiore, per la sua formazione è necessario studiare anni.

Che cosa intendi per crescita personale?
Lo studio della recitazione è un percorso di conoscenza di sé: impariamo i nostri limiti, ma anche delle capacità sconosciute. Molte persone sono emotive e si credono timide e il palcoscenico diventa un luogo per sperimentarsi in serenità. Alcuni non hanno nessuna sicurezza in sé stessi e delegano a quello che indossano o al trucco il compito di farle esistere: per questi la recitazione aiuta a trovare il vero sé e promuoversi per quello che si è e non per quanto hai costruito. Infine c’è l’aspetto ludico, fare teatro è un modo artistico di divertirsi, anche questo è importante!

Chi è Fabiana Gariglio?
Mi occupo di teatro da trent’anni e se il mondo dello spettacolo in alcune situazioni mi ha profondamente delusa, non altrettanto posso dire dell’arte del recitare. Nella forza del palcoscenico in quanto mezzo di conoscenza di sé non smetterò mai di credere. Ho diretto aspiranti attori in erba e non, ma anche semplici amatori che hanno trovato espressione e colore grazie al mio lavoro. Un lavoro che amo ed ho sempre amato proprio perché non si riduce all’insegnamento di una disciplina a scopo professionale ma diventa espressione di crescita personale nella globalità dei mezzi umani di comunicazione. Il corpo e la voce, due strumenti in uno che spesso non accordandosi con l’anima che dovrebbe suonarli, stridono, attraverso lo studio della recitazione, incontrano lo spazio armonico della comunicazione interiore e, con il tempo riescono a trasmetterla al mondo.

Che cosa ti aspetti da questo progetto?
Mi aspetto di creare momenti teatrali emozionanti, mi aspetto di produrre entusiasmo. Mi aspetto di lavorare con persone desiderose di migliorarsi. Mi aspetto di creare uno spazio di reciproco scambio di motivazioni e idee. Un salotto artistico per tutti quelli che hanno desiderio di manifestare, di comunicare di sé al mondo con intelligenza ed onestà e sincerità. Mi aspetto che le persone possano divertirsi cercando una via migliore e più leggera di rapportarsi al mondo.

A chi
Il laboratorio accoglie giovani e adulti a partire dai 19 anni.
Possono aderire sia principianti, sia coloro i quali hanno già frequentato dei corsi.
Max 10 partecipanti.

Programma
60 ore di lezione annuali.
Una prima parte sarà dedicata alla tecnica di base; nella seconda parte si lavorerà all’allestimento di uno spettacolo da portare in scena al Teatro Murialdo nel mese di giugno.

Info
011.4347273Laboratorio di Recitazione al Teatro Murialdo