fbpx

Day

Aprile 28, 2014
arlecchino servitore di due padroni carlo goldoni
Nel 1746 Carlo Goldoni arriva a Pisa: qui riprende l’attività di avvocato. Dopo un periodo grigio e pigro, riceve una richiesta da Antonio Sacchi, ottimo zanni, che desidera una commedia per il suo ruolo. Goldoni rivede un canovaccio del Riccoboni, “Il servitore di due padroni“: dà equilibrio alle parti e consistenza all’intreccio consegnando ad Antonio...
Read More
×

Powered by WhatsApp Chat

× Chatta con Giulietta