fbpx

Blog dello Spettacolo

13 Set 2019

Come sosteniamo gli studenti che vogliono diventare attori

/
Pubblicato da
/
Commenti0

Le finalità etiche e sociali che ispirano Accademia dello Spettacolo spingono il Direttivo a cercare di rendere la formazione alle arti sceniche accessibile a tutti.

Molti giovani hanno talento artistico, ma le famiglie di appartenenza non sono in grado di sostenere le rette.

Una scuola sovvenzionata dallo Stato può accogliere gli allievi senza mettere delle rette, una scuola privata purtroppo si sostiene soltanto con i contributi degli studenti.

Ora, nel’ambito delle iniziative private, abbiamo più volte evidenziato come si trovi di tutto: da chi è mosso da sincere istanze educative a chi pensa solo al guadagno (vedi Come scegliere un’accademia di arte scenica).
A volte i costi tra le varie accademie non si discostano di tanto, ma a ben vedere molto spesso la qualità del servizio offerto è molto diverso (vedi I conti in tasca alle accademie).

In questo articolo rispondiamo ad una domanda che ultimamente ci è stata rivolta: come avviene il sostegno economico agli studenti della Scuola Formazione Attore?

Il primo modo con cui l’associazione sostiene gli studenti SFA è non caricando sulla retta i costi di affitto, luce, gas, ecc…
Queste spese, che per una struttura di 2.000 mq sono importanti, vengono sostenute grazie al contributo di donatori, enti pubblici e privati.
Le quote degli allievi vengono utilizzate per retribuire esclusivamente i docenti.
In concreto i giovani utilizzano spogliatoi, palestre, aule e strumentazione gratuitamente.

Il secondo modo per sostenere lo studio degli allievi è offrendo seminari e progetti extra.
Nell’anno accademico 2018-2019 Accademia dello Spettacolo ha vinto il Bando Sillumina della SIAE grazie al quale è stato finanziato un corso di specializzazione in Recitazione Cine-TV: gli studenti SFA hanno potuto frequentare gratuitamente 400 ore di lezione e tirocinio. Nell’anno 2019-2020 gli studenti della SFA partecipano come attori alla produzione “Musicanti di Brema” avendo così la possibilità di svolgere un tirocinio che li porterà in scena con una produzione professionale in cui saranno assunti e, notate bene, retribuiti.

Questi progetti sono un valore aggiunto: ore in più di studio ed esperienza che non sono pagate dalla retta, ma da risorse che l’associazione mette in campo a favore sei suoi studenti.

Ecco come sosteniamo la formazione dei giovani che vogliono diventare attori.

Lascia un commento