fbpx

Category

Sistema Stanislavskij
guardare il pubblico
Guardare il pubblico oppure no? Fanno bene gli attori a rivolgersi verso gli spettatori? Prima di ragionare su questo argomento abbiamo parlato dell’agire in scena attraverso l’immaginazione. Agire attraverso l’immaginazione Se in scena è presente un oggetto bisogna focalizzarsi su di esso. Sappiamo che in scena non è l’oggetto in sé ad attirare l’attenzione, ma...
Read More
la recitazione meccanica
La recitazione meccanica è l’argomento della lezione di oggi. Siamo a pag. 29 de Il lavoro dell’attore su stesso. Coquelin «Nonostante tutto questo, bisogna riconoscere che anche la rappresentazione di una parte, seguendo in parte il nostro processo, è creazione, arte.» Il paragrafo precedente si è chiuso con questa affermazione. Stanislaviskij si riferisce al metodo...
Read More
diventare consapevoli
Diventare consapevoli è il tema che abbiamo affrontato il 20 gennaio 2023 aprendo il libro Il lavoro dell’attore su se stesso a pag. 302. Siamo quasi alla conclusione del testo che abbiamo cominciato a leggere nell’ottobre del 2020. Diventare conspevoli Tutte le cose che facciamo esprimono la nostra filosofia di vita, creata dalla nostra esperienza,...
Read More
se tu non ti butti
“Se tu non ti butti, non fai questa azione di “sbroccare”, di sganciare, non imparerai mai questo mestiere”. La lezione del 13/01/2023 è iniziata così. Se tu non ti butti Come tutte le arti, anche quella attoriale ha un aspetto concreto o pratico. Se l’attore non fa, non agisce, non entra in scena non succede...
Read More
inconscio
Inconscio e sensiblità scenica è un capitolo fondamentale de Il Lavoro dell’attore su se stesso. É su questo tema che avviene la rottura tra Strasberg, Stella Adler e altri attori del Group Theatre. Inconscio L’inconscio gioca un ruolo essenziale nella performance di un attore. Quando ci viene chiesto di salire sul palco e stare senza...
Read More
1 2 3 8
×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× Chatta con Giulietta