fbpx

Category

Sistema Stanislavskij
entusiasmo caos
Stiamo affrontando il paragrafo conclusivo del capitolo V sull’immaginazione (pag 106-109), una delle parti più importanti del testo Il Lavoro dell’attore su se stesso. “In una parola, in arte, non si può lavorare a freddo. Ci vuole un determinato grado di calore…” Due aspetti che costituiscono l’artista sono l’entusiasmo, associato solitamente ai bambini, sempre affascinati...
Read More
La lezione del 24 aprile ha affrontato una delle pagine più importanti del Lavoro dell’Attore su se stesso di K. S. Stanislavskij. Due aspetti che costituiscono l’artista sono l’entusiasmo, associato solitamente ai bambini, sempre affascinati dalle piccole cose della vita, ed il caos, a cui l’artista si ispira interiormente ed esteriormente. Il caos è la...
Read More
quarta parete
Nella lezione del 29 marzo abbiamo iniziato il capitolo dedicato all’attenzione scenica de Il Lavoro dell’Attore su se stesso di Stanislavskij. Gli allievi stanno provando sul palco e improvvisamente su apre il sipario. Dice Nazvanov: “Immaginate che io stia con mia moglie (se ce l’avessi), in una camera d’albergo. Parliamo in confindenza, ci spogliamo per...
Read More
immaginazione fantasia femmine
Nella lezione dell’ 8 marzo ci siamo soffermati a parlare dell’immaginazione. Non l’avrei mai immaginato Una prima riflessione si è incentrata sul tema realtà e immaginazione. L’immaginazione ci permette di rendere possibile quello che nella realtà non è possibile. Ma spesso dobbiamo prendere atto che la realtà supera l’immaginazione. Scrive Pirandello nella prefazione al Fu...
Read More
immaginazione logica
Nella lezione del 1° marzo abbiamo cominciato il capitolo sull’immaginazione del testo Il lavoro dell’attore su se stesso. Arkadij Nikolaevič, il direttore della scuola, sostiene che esistano quattro tipi di immaginazione: 1) attiva e autonoma, 2) priva di iniziativa ma che afferra facilmente 3) che afferra ma non sviluppa, 4) non crea e non assorbe....
Read More
1 2 3